Giovani Industriali Nazionale

Giovani Industriali Mantova


eventi  > lista completa ^
Vasoli svela il Vietnam ai GGi
10 Novembre 2014



Ghidini, Beschi e Vasoli
Ghidini, Beschi e Vasoli
Investire in Vietnam potrebbe rivelarsi un ottimo affare, ma non fatelo nei giorni 5, 14, 23 del calendario lunare e soprattutto prima consultate l'oroscopo. Non scherza Federico Vasoli, avvocato in Milano e ammesso dal Ministero della Giustizia vietnamita come avvocato straniero a Hanoi, grande esperto del paese dell'estremo Oriente. Con lo studio aperto dal 2007 in Vietnam, ma con grande esperienza anche in Cina dove lo studio legale associato De Masi Taddei Vasoli assiste società italiane e straniere nelle loro operazioni di internazionalizzazione, l’Avv. Vasoli ha portato alcuni casi interessanti seguiti in prima persona ai Giovani Industriali presieduti da Alessandra Beschi, che a giorni partiranno per il paese. ospite dei GGi anche il presidente dei Giovani di Brescia Federico Ghidini

"Il Vietnam ha caratteristiche favorevoli all’Italia. Innanzitutto si tratta di un mercato più ristretto della Cina (oltre 93 milioni di abitanti, 53 milioni di forza lavoro), età media 29 anni, disoccupazione all’1,3%, tasso di crescita del PIL oltre il 5% annuo. E’ ancora un paese ottimo per la manifattura nel quale la stessa Cina, ma anche Hong Kong, Singapore e Corea stanno massicciamente investendo. Ci sono una serie di fattori che lo rendono una scelta ottimale per fare business, sintetizzabili in: alta alfabetizzazione e qualità della manodopera – tempi – logistica". I Vietnamiti sono tuttavia molto superstiziosi: potrebbero evitano di intraprendere affari, anche a loro vantaggiosi, se capitano eventi che loro interpretano come negativi. 

"E' un Paese fortemente nazionalista con economia di mercato ed un carattere socialista che però ostenta tratti di modernità come grattacieli all’avanguardia, diffusione massiccia delle tecnologie di consumo, una popolazione molto aperta, affabile che guarda con grande favore all’Occidente e ai grandi marchi, della moda ma non solo. Il paese è sicuro dal punto di vista politico, etnico e terroristico: tutti elementi che possono far guardare con favore all’avvio di trattative commerciali con le imprese italiane".

Ai partecipanti all’incontro che partiranno per il Vietnam il prossimo 15 novembre, l’Avv. Vasoli ha illustrato i principali elementi da considerare per aprire una attività in Vietnam quali fusioni, costituzione di società, conclusione di contratti, tutela della proprietà intellettuale, recupero crediti in Italia e all’estero e risoluzione delle controversie.







Internet partner: Sigla.com
[www.sigla.com]